CONOSCERE E AMARE L'ITALIA

Le trasformazioni del paese attraverso le fotografie di
Renato Bazzoni, padre del FAI

17 settembre – 8 ottobre 2017
SAN SEVERINO MARCHE (MC), TEATRO FERONIA
Dal martedì alla domenica, dalle ore 9.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 19
Chiusa i lunedì - ingresso libero

Architetto milanese nella Milano della ricostruzione e padre ispiratore del FAI – Fondo Ambiente Italiano, Renato Bazzoni progettò edifici industriali e alberghieri, abitazioni e ospedali ma la sua passione fu da sempre l’architettura rurale – “creata dalla gente dei campi, delle montagne, delle coste” come amava definirla.

La mostra itinerante “Conoscere e amare l’Italia: le trasformazioni del Paese attraverso le fotografie di Renato Bazzoni, padre del FAI” raccoglie gli scatti dell’architetto-fotografo e ripercorre le tappe del suo impegno civile per la tutela dell’ambiente e del patrimonio culturale italiano a partire dagli anni Cinquanta.

Dopo gli allestimenti alla Cavallerizza di Milano, al Teatrino di Vetriano in provincia di Lucca, al Teatro Ariston di Sanremo, al Palazzo Coelli di Orvieto, al Palazzo Baldeschi di Perugia e alla Villa Reale di Monza, l’esposizione giunge al Teatro Feronia di San Severino Marche (MC), inaugurando il 16 settembre, alle 17.30.

La mostra è divisa in sei sezioni – a ciascuna corrisponde un monitor su cui scorrono le immagini – e comprende circa 300 scatti, parte di un corpus di quasi 30.000 foto, donato al FAI dalla signora Carla Bazzoni, moglie di Renato, scomparso nel 1996. La sezione dedicata alle Marche, dal titolo Un mare di colline, restituisce un ritratto della regione tra gli anni Sessanta e Settanta, il periodo della profonda trasformazione del territorio, con la costruzione di edifici fuori scala a ridosso dei centri storici, il degrado dei monumenti artistici, il traffico indisciplinato delle automobili. Allo stesso modo, risaltano i forti caratteri identitari dell’architettura locale e del paesaggio, i mattoni in cotto che unificano il tessuto urbano in un susseguirsi di colline che fanno tornare alla mente i versi di Giacomo Leopardi.

 

La mostra è arricchita da un video-documentario dedicato a Renato Bazzoni – a cura di Simone Pera e Alberto Saibene – che recupera rare interviste a Bazzoni e le testimonianze di chi lo ha conosciuto e frequentato.

Le fotografie dell’esposizione, curata da Alberto Saibene, sono una preziosa testimonianza dello straordinario viaggio italiano di Renato Bazzoni e dell’impegno civile di un grande intellettuale per la tutela dell’ambiente e del patrimonio culturale del nostro Paese, che il FAI ha raccolto quale testamento morale facendolo proprio nei suoi oltre 40 anni di attività.

LE SEZIONI DELLA MOSTRA

La mostra è organizzata con l’appassionato impegno degli Amici del FAI
e della Delegazione FAI Macerata.

Amici del FAI

FAI - Fondo Ambiente Italiano©. Via Foldi, 2 - 20135 Milano. Tel. 02 4676151 Fax 02 48193631 P.I.: 04358650150. E-mail: internet@fondoambiente.it Fondazione senza scopo di lucro. Riconosciuta con DPR 941 del 3.12.1975 Reg. Persone Giuridiche Prefettura MI n.86 - C.F. 80102030154 - PEC: 80102030154ri@legalmail.it