Renato Bazzoni

IL CONCORSO FOTOGRAFICO
#FAIUNOSCATTO

Identità, trasformazioni e paesaggi della Brianza

In occasione della mostra “Conoscere e amare l’Italia” alla Villa Reale di Monza, il Comitato FAI di Monza, con il supporto della Delegazione FAI Monza, organizza il concorso fotografico “#FAIUNOSCATTO - Identità, trasformazioni e paesaggi della Brianza”.

Negli Anni Sessanta Renato Bazzoni ha utilizzato la macchina fotografica per documentare le trasformazioni del nostro Paese: i partecipanti al concorso sono invitati a raccogliere il testimone e a interpretare con una fotografia quello che si ritiene più rappresentativo delle molteplici identità della Brianza.

Tema del concorso fotografico

Alcuni passaggi dell’articolo pubblicato da Indro Montanelli sul Corriere della Sera del 7 aprile 1967, in occasione dell’inaugurazione della mostra Italia da salvare, hanno supportato la scelta e ispirato il tema del concorso fotografico. Riferendosi agli scempi in atto su tutto il territorio italiano, Montanelli scrive: «se noi non rendiamo tutta la collettività, senza distinzioni di classi e di ceti, corresponsabile e compartecipe di questa battaglia, possiamo rassegnarci alla sconfitta: nessuna legge, per quanto perfetta, può surrogare la coscienza civile». La responsabilità è quindi di tutti noi: questo è il punto di partenza.
Alcuni passi dell’articolo scritto da Bazzoni nel 1982 per la rivista Airone bene esemplificano questa considerazione: «la Repubblica tutela il paesaggio: articolo 9 della Costituzione. Esiste quindi un diritto al paesaggio, cioè a vivere in un organico, equilibrato, piacevole ambiente, derivato dal corretto intervento dell'uomo sulla natura (…). Siccome la res publica siamo noi, siamo noi a doverci difendere dal laido o dallo squallido (…). Quindi il diritto al paesaggio è anche un dovere».

Da questi autorevoli moniti è nata la volontà di organizzare un’occasione che stimolasse i cittadini a guardare con occhi diversi luoghi, fenomeni, oggetti che costituiscono il paesaggio quotidiano della Brianza.

Modalità di partecipazione

  • Il concorso è aperto a tutti.
  • La partecipazione è gratuita.
  • Ciascun partecipante può inviare fino a tre fotografie alla mail delegazionefai.monza@fondoambiente.it allegando anche la scheda di iscrizione scaricabile qui. Le foto possono essere inviate a partire dal 7 aprile, entro le ore 23.59 del 10 settembre 2017.

Premi

Le fotografie saranno valutate da una giuria in base alla coerenza al tema, alla qualità e alla creatività degli scatti. Gli autori saranno distinti in due categorie: Junior (per partecipanti fino a 25 anni) e Senior (oltre i 25 anni). Entro il 1 novembre 2017 la giuria annuncerà due vincitori per categoria a cui saranno assegnati i seguenti premi:

  • due biglietti palco per un concerto alla Scala in calendario per l’autunno 2017 al primo classificato,
  • due biglietti per un concerto della Società del Quartetto in calendario per la primavera 2018 presso Villa Necchi Campiglio al secondo classificato,
  • cinque biglietti di ingresso omaggio utilizzabili presso i Beni FAI aperti al pubblico entro il 31 dicembre 2018 e un corso di fotografia presso il Circolo Fotografico Monzese al terzo classificato.

La giuria sceglierà anche alcuni autori meritevoli che si aggiudicheranno un buono acquisto per pubblicazioni e stampe d’arte presenti sul catalogo ISAL.

Per tutte le informazioni sul concorso fotografico scarica il regolamento completo o scrivi alla mail delegazionefai.monza@fondoambiente.it

La mostra è organizzata con l’appassionato impegno degli Amici del FAI
e della Delegazione FAI Monza.

Amici del FAI

FAI - Fondo Ambiente Italiano©. Via Foldi, 2 - 20135 Milano. Tel. 02 4676151 Fax 02 48193631 P.I.: 04358650150. E-mail: internet@fondoambiente.it Fondazione senza scopo di lucro. Riconosciuta con DPR 941 del 3.12.1975 Reg. Persone Giuridiche Prefettura MI n.86 - C.F. 80102030154 - PEC: 80102030154ri@legalmail.it